La Veillà è arrivata all’Alveare di Aosta

La Veillà è arrivata all’Alveare di Aosta.

In un tempo non molto lontano nei villaggi della Valle d’Aosta si tenevano le Veillà.

Il territorio della più piccola regione d’Italia è prevalentemente montuoso ma offre anche appezzamenti in cui coltivare la terra.

All’inizio del novecento l’agricoltura e l’allevamento del bestiame erano alla base dell’economia valdostana. La vita degli abitanti era scandita dalle stagioni e durante l’inverno era caratterizzata dalle veillà.

Quei momenti di aggregazione e condivisione riunivano nella stalla, o altri spazi comuni, parenti e amici, grandi e piccini.

C’era chi cuciva a maglia o all’uncinetto, chi si adoperava nella manutenzione degli attrezzi agricoli; si chiacchierava e si condivideva un pezzo di pane e un bicchiere di vino o di latte.

Ai giorni nostri quei momenti di ritrovo in compagnia sono diventati uno dei simboli dell’ attrattiva turistica della regione. Durante il periodo estivo vengono organizzate feste che evocano la vita del passato.

Il concetto di Veillà è stato anche ripreso e adottato dall’Alveare che dice Sì di Aosta.

da https://www.facebook.com/veillaAosta/

Il gruppo di acquisto solidale, gestito da Christian Cerva, ha deciso di sposare il concetto della Veillà.

La community dell’Alveare che dice Sì è nata in Francia qualche anno fa ed è sbarcata in Valle d’Aosta l’anno scorso. Essa riunisce acquirenti e produttori locali selezionati dal gestore. Il concetto alla base è di ridurre i passaggi intermedi della filiera e mettere a disposizione dell’utente una vetrina di prodotti a km zero.

Gli acquisti avvengono sul web sul sito http://www.alveareaosta.it/ e sostengono la transizione ecologica, il riavvicinamento alla natura, la ricostruzione di una microeconomia dignitosa e concreta ma anche la Ri-Unione delle persone.

Tra le attività collatterali alla vendita dei prodotti Christian Cerva ha introdotto la Veillà.

Ispirato dalla tradizione in auge anni fa il progetto di ampio respiro permette alle persone di ritrovarsi insieme, crescere individualmente e sviluppare un Noi sociale che contribuisca all’evoluzione della razza umana.

La chiave di lettura della Veillà è infatti il cambiamento che porta a ritrovare e fare emergere il valore umano nella sua essenza più vera.

Sin dalla nascita la società tende a boiccotare l’individuo e ad indirizzarlo nel sistema.

Ogni individuo è unico e con un valore intrinseco innato ma il costrutto sociale intrappola in credenze depotenzianti che limitano e generano malessere.

L’iniziativa dell’Alveare dice Sì di Aosta sostiene lo stare insieme, il mettere in campo il Valore individuale, la creatività, i talenti di cui tutti siamo dotati. Essa vuole condividere l’esempio di azioni che arrivano dal Cuore, lì dove mente e cuore si esprimono in una sinergica danza che rappresenta la vita e che dà voce all’Essere.

Il gruppo di acquisto dell’Alveare piace e coinvolge sempre più utenti tanto che a breve nascerà un mini alveare a Verres, nella zona della bassa Valle d’Aosta.

Acquistare direttamente dal produttore avvicina le persone e la Veillà è un tassello in più nella consapevolezza di un mondo migliore che parte da Sè.

Tutte le informazioni sul progetto della Veillà si trovano su http://www.veilla.it/

Monica Migliaccio

Ti è piaciuto questo blog? Passa anche su Facebook per un ‘mi piace’ 😉

Grazie ! 🙂

https://www.facebook.com/monimigliaccio/

https://semplicementessere.wordpress.com/

Annunci
Categorie stile di vitaTag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close